La Terapia Omeopatica Per Il Dolore Cervicale

La cervicale, o cervicalgia, è un disturbo che riguarda un numero sempre maggiore di persone di ogni età e di qualunque sesso.

La cervicale è un segmento della colonna vertebrale composto dalle prime sette vertebre (numerate dalla C1 alla C7) a partire dall’alto. Queste vertebre hanno la funzione di sostegno del capo; la struttura meccanica della cervicale è composta da legamenti che tengono insieme i segmenti vertebrali ed è avvolta da muscoli che permettono il movimento in armonia con la colonna vertebrale.
I muscoli principali sono i trapezi per il sostegno della testa e gli sternocleidomastoidei per la rotazione.
L’apparato muscolare serve anche a fare leva per alcuni movimenti delle spalle e delle braccia, ecco perché spesso nei sintomi della cervicalgia sono coinvolti.

Il termine cervicale indica la zona colpita dal disturbo ma è usato nel linguaggio comune per definire il dolore che colpisce il collo. In realtà il nome corretto del disturbo è cervicalgia, cioè dolore cervicale.                     Statisticamente la cervicalgia colpisce l’80% delle persone. Il sintomo si presenta prevalentemente nel sesso femminile. Le cause possono essere diverse. In generale il dolore insorge quando la struttura della cervicale viene sottoposta ad uno stress meccanico non corretto o esagerato.

La causa più comune sono tutti i traumatismi come quelli dovuti allo sport oppure nel caso del cosiddetto colpo di frusta (brusco evento traumatico che coinvolge il rachide cervicale). Altre cause importanti sono la postura errata prolungata nel tempo (come accade durante l’attività lavorativa), le infezioni, le correnti d’aria, il clima freddo-umido, tensioni psichiche, artrosi.

 

Quando si parla del dolore cervicale esistono molti sintomi e tantissime cause che portano al dolore e al disagio motorio.

Esistono dei trattamenti professionali molto validi per le cervicalgie croniche e, dopo aver consultato il medico per scongiurare problematiche più serie ed avere una diagnosi corretta,  ci si può rivolgere ad un professionista del massaggio, il quale, in molti casi, fatto da mani sapienti, può fare miracoli.

 Attraverso il massaggio alla cervicale si possono sciogliere le contratture e a liberare i muscoli contratti e doloranti riuscendo a donarvi nuova libertà di movimento; subito vi sentirete meglio e un senso di benessere e libertà vi irradierà la zona cervicale donandovi una sensazione di leggerezza.

Respirazione, idratazione e alimentazione

  • una corretta respirazione svolge un ruolo da protagonista nell’avere un collo privo di tensioni: il diaframma è infatti collegato a una serie di muscoli e un suo funzionamento scorretto porta a grandi tensioni a livello cervicale e quindi al dolore.
  • la disidratazione è una causa spesso poco presa in considerazione: in effetti bere poca acqua porta a maggiori tensioni e molto spesso accompagna la cervicalgia a forti e cronici mal di testa.
  • un’ alimentazione correttaha la sua importanza in qualsiasi forma di dolore dovuta ad infiammazione: nutrirsi in maniera scorretta tende a indebolire il sistema immunitario dando il via libera a infiammazioni anche muscolari e quindi al dolore.

Questi tre fattori in molti casi risultano un aiuto molto valido visto e considerato che sono dei ottimi rimedi per combattere lo stress e limitare l’ansia: la corretta assimilazione dei nutrienti, una corretta respirazione e un’ottimale idratazione permettono al corpo e al sistema immunitario di gestire al meglio gli stati stressanti e infiammatori nella  vita di tutti i giorni.

Rimedio dolce per la cervicale: la riflessologia plantare

Personalmente per agire a livello energetico prediligo usare la riflessologia, una via  meno conosciuta, ma sempre più utilizzata, la via riflessa nella quale ci troviamo a lavorare direttamente sul problema fisiologico e sui meridiani del corpo, riorganizzandoli, ridonando equilibrio e benessere attraverso l’utilizzo di tecniche riflesse: in effetti la riflessologia è ottima per le fasi acute ma sempre più spesso dona grandi benefici anche in caso di problemi cronici.

Un punto a favore dei massaggi e delle tecniche riflesse è che ci si trova in grado di porre rimedio al dolore cervicale senza trattare direttamente la zona infiammata ed evitando complicazioni di alcun genere.

Una volta risolto lo stato infiammatorio e doloroso lo cosa più difficile è individuare ed eliminare la causa del problema in modo che non si ripresenti più in futuro.

La mancanza del sintomo non significa essere guariti, ma bisogna indagare la causa che tende a riportarci cronicamente a queste infiammazioni; se non viene trovata la soluzione il dolore si ripresenterà immancabile non appena il corpo non avrà più energie per compensare la disfunzione.

I rimedi per eliminare i dolori cervicali definitivamente non vanno utilizzati singolarmente, ma devono essere usati in modo sapiente e in simbiosi l’uno con l’altro per ottenere dei risultati davvero significativi nel tempo.

L’unico modo per riassettare strutturalmente il corpo è quello di lavorare sulla postura e sull’equilibrio muscolare, sui recettori e sui meridiani contemporaneamente.

Infine sarà proprio la persona che educata ad un movimento e una postura più armoniosa e corretta eviterà situazioni e scompensi che possano portarla nuovamente ad avere dolori cervicali.

 

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *