Massaggiare Per Una Nuova Vita

Lo stress può influenzare le probabilità di concepimento?

 Secondo uno studio pubblicato su Annals of Epidemiology (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S104727971630240X ), condotto su un ampio campione (circa 400) di donne sessualmente attive di età fino ai 40 anni, lo stato di  stress incide negativamente sulle probabilità di rimanere incinte.

 La nostra vita frenetica, con i suoi ritmi accelerati  fa si che lo stress diventati un abito esistenziale, la “normalità”; la fretta una costante, presenti entrambi per quasi tutto il tempo della giornata.

C omplice l’inquinamento mentale e fisico, spesso il nostro corpo fatica a ritrovare l’equilibrio fisiologico per affrontare al meglio la nascita di un figlio.

Sempre più spesso, quando una coppia vorrebbe avere un figlio, la gravidanza non arriva entro i termini di tempo auspicati, allungando l’attesa e far crescere l’ansia che può rappresentare un fattore di blocco essenziale per entrambi i partner.

Nel mondo moderno, per svariati motivi (studio, casa, lavoro) la donna posticipa l’età riproduttiva, trovandosi di conseguenza una minor fertilità unitamente all’accrescere dei problemi relativi alla scarsa vitalità degli spermatozoi nei maschi.

 Il ritardo della gravidanza, gli accertamenti clinici, l’ansia e l’insicurezza per il loro esito determinano nelle coppie l’attivazione del sistema neuroendocrino dello stress con alterazioni della secrezione ormonale, un danneggiamento del fragile equilibrio bio-chimico del organismo, vengono rilasciati i cosi detti “indicatori biologici dello stress”, sostanze chimiche che esercitano un’azione sfavorevole sulla fertilità maschile e femminile.

 Accade spesso che dopo una diagnosi di infertilità senza causa organica, la coppia possa rischiare di frantumarsi sotto il peso della definita infertilità, quando tutto sembra fisiologicamente a posto ma il figlio tanto desiderato tarda ad arrivare.

In questi casi un trattamento naturale può essere un reale sostegno. volendo anche abbinato ad un percorso di supporto psicoterapico,  sia individuale che di coppia per allentare il peso dei blocchi emozionali, aiutando l’organismo a dare il meglio di sé sul piano fisico, mentale ed energetico, ritrovando il benessere, portando l’organismo al equilibrio omeostatico.

Tra i tanti strumenti a disposizione, uno di quelli che si sono rivelati più efficaci per favorire il concepimento è la riflessologia plantare, un metodo antico con un dolce approccio, non invasivo con il quale, seguendo la mappa fisico-energetica del piede si può andare a lavorare sulle zone corrispondenti a tutto il sistema endocrino, linfatico e riproduttivo, agendo inoltre anche su punti specifici per eliminare l’ansia (che avrà colpito inevitabilmente chi  da tempo è in attesa di una gravidanza e che va ad alimentare uno stato che di certo non favorisce il concepimento).

  Attraverso l’uso sapiente della riflessologia l‘operatore, stimolando punti e zone specifiche, sarà in grado di liberare l’apparato genitale maschile o femminile da blocchi mentali che possono indurre la riduzione (callo) del libido, frigidità e impotenza, oltre a risolvere problemi più prettamente fisici, come quelli legati alla presenza di infiammazioni, cisti ovariche, vari disturbi ormonali, chiusura delle tube di Faloppio, irregolarità mestruali, che spesso sono causa di sterilità.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *